Ex-Human di Luyak e Paul Pedana 4 luglio Montone

 -  -  4

Con grande partecipazione vi segnaliamo la mostra dedicata alle opere di Luyak per ‘Ex-Human’ di Paul Pedana presso l’Auditorium San Fedele a Montone dal 4 al al 29 Luglio 2018! Siamo particolarmente orgogliosi di poter condividere questo evento anche perché entrambi gli artisti sono presenti nella nostra sezione ‘Solo Menti’! L’inaugurazione avrà luogo il 4 luglio alle 18.00. La mostra sarà incentrata sulle opere dell’artista Luyak realizzate per il book grafico dell’album Ex-Human di Paul Pedana. La mostra propone un importante gruppo di opere: venti penna su carta e una installazione artistica volta a sottolineare l’effetto sovrastante che ha la tecnologia sull’essere umano di oggi.
“Una solitaria inquietudine guida l’artista nei suoi modi infiniti di interrogarsi su come l’uomo stia affrontando questo epocale confronto tra tecnologia ed esistenza umana. Paul Pedana scrive: L’album Ex-Human è una profonda introspezione dell’essere umano di oggi. Il mondo ha bisogno di reinventare la parola “grottesco”, perché questo termine non significa molto di più di ciò che effettivamente è la realtà di oggi. Questa opera è una profonda critica alla nuova era della schiavitù dell’alta tecnologia che colpisce quasi tutti e distrugge ogni tipo di volontà umana, partendo dalla digitale anestetizzazione infantile fino alla triste accettazione del vortice della de-umanizzazione.
Luyak fin da piccolo si accorge di avere una certa familiarità’ e dimestichezza per tutto ciò che è logico e ingegnoso, e sicuramente, il fatto che è affetto da una malattia molto rara, e di conseguenza per fare una cosa deve trovare modi “non proprio usuali”, in questo ha contribuito. Di contro, anche tutto ciò che è esattamente l’opposto, quindi irrazionale e grottesco, ha sempre affascinato Luyak. Ha passato la sua infanzia trascorrendo metà di ogni anno in città, tra impegni, opportunità e comodità, e l’altra metà in campagna, in mezzo alla natura, dove il tempo si dilata e la mente si libera. Tuttora non riesce a rimanere per un periodo troppo lungo lontano dall’una e dall’altra situazione. Le sue passioni si sono focalizzate sulla tecnologia e sull’elettronica, in particolare sull’aspetto audio-visivo. Ogni volta viene a contatto con un oggetto, un’immagine o un suono, legato a questi ambiti, prova la stessa attrazione di un bambino per un nuovo gioco. Ancora adesso, dice l’artista, passa ore davanti al computer, tra musica, bip, luci e arnesi strani, a studiare per qualche progetto che più si rivela assurdo e più lo appassiona. E’ proprio mentre aspettava che il computer caricasse dati che ha iniziato a scarabocchiare, scarabocchiare semplicemente quello che passava per la testa in quel momento. Solo quando poi ha conosciuto Paul Pedana “quei fogliacci” sono diventati parte di un progetto comune più ampio, ed ora fanno parte del lavoro grafico di un album che sta riscuotendo un enorme successo e che è in vendita in tutto il mondo.
Per appuntamenti : +39 3663245677

Per saperne di più sui protagonisti della mostra

http://www.luyak.com

http://www.paulpedana.com

 

 

4 recommended