Salvatore Marino

 -  -  4

Mi chiamo Salvatore, per gli amici Sal, sono mezzo bianco e mezzo nero. Ho i capelli da nero e la faccia da bianco. Ho un nonno che è albino… un albino nero. Mi spiego, mentre l’albino bianco è completamente bianco, l’albino nero è completamente nero, quindi nessuno se ne accorge. Tornando a me, più passa il tempo e più perdo melanina, è una condizione, questa, che mi fa sentire come un nero pentito… o un bianco indeciso… non lo so, fate voi. Amo lo sport e pratico regolarmente e con piacere equitazione, scherma, ginnastica artistica. Parlo bene l’inglese, l’italiano e l’eritreo. Già perché sono nato ad Asmara il 2 gennaio del 1960 da madre eritrea e padre italiano e lì ho vissuto fino all’età di 15 anni; nel 1975 mi sono trasferito in Italia e dopo essermi diplomato come ragioniere, ho frequentato l’accademia Sharoff e poi mi sono diplomato al laboratorio teatrale diretto da Gigi Proietti. Sono un uomo carico d’entusiasmo; anche troppo! La prima volta che mi sono affacciato al mondo del lavoro l’ho fatto con troppo entusiasmo, tanto che sono cascato di sotto. Era il 1984 e ho iniziato la mia attività di attore a teatro in ‘Cirano’ con Gigi Proietti, con cui ho lavorato tante volte. Ruoli da protagonista? Il primo nel 1989 in ‘Lingua di Negro in Salsa Piccante di Mario Scaletta, poi, tra gli altri, in ‘Abbronzatissimo’ di Marino e Scaletta, ‘La Serva del Negro’ di Duccio Camerini con Cinzia Leone, Non sono Abbronzato, Qui lo dico e qui lo Negro’. Al cinema? Tra i miei film ‘Appuntamento a Liverpool’ di Marco Tullio Giordana nel 1987, poi ‘Stradivari’ con Antony Quinn, regia di Giacomo Battiato fino a ‘Gente di Roma’ (protagonista di episodio), regia di Ettore Scola 2011. Ho fatto anche un bel po’ di TV tra Rai, Mediaset, La7 e TMC, tra serie – come ‘Villa Arzilla’, regia di Gigi Proietti, ‘Un Posto al Sole’ (Guest star) nel 2016, ‘Come Fai Sbagli’ con Loretta Goggi – e varietà come ‘Di che Vizio Sei?’ con Gigi Proietti, ‘International Doc Club’, di Renzo Arbore nel 1991, ‘Il Gioco dei Nove’ con Gerry Scotti, ‘Fortunatamente Insieme’ che ho condotto nel 97, e anche radio come ‘Ottovolante’ e ‘Circo Massimo’ su Rai Radio 2. Collaboro con Netflix. E adesso sono il direttore artistico di VerticalMovie, il primo festival internazionale di video girati in verticale. Trovate tutto sul sito ufficiale https://www.verticalmovie.it/. Per quanto riguarda il sociale ho organizzato e partecipato a molti spettacoli gratuiti per associazioni, per beneficenza e per sostegno.

Ecco le risposte di Salvatore Marino alle nostre tre domande:

  • Come descriveresti te stesso utilizzando solo qualche aggettivo?
    • Infaticabile, creativo, solare.
  • Qual è l’evento che ti ha cambiato la vita?
    • L’incontro con Renzo Arbore ed aver lavorato nel suo programma International DOC Club.
  • Puoi segnalarci uno o più link socialmente utili?

PER SAPERNE DI PIÙ SU salvatore marino e sul verticalmovie

https://www.verticalmovie.it/ http://blog1.salvatoremarino.com/ https://www.facebook.com/salvatoremarino.it/

SOLO il trailer di verticalMovie e Monster & Co

4 recommended