Caterina Pallavicino – Nicole Auè fino al 18 novembre Roma

 -  -  7

Alla 111 Coronari Art Gallery due mostre diversissime tra loro e proprio per questo molto interessanti: da un lato ‘E tutto cambia…’ di Caterina Pallavicino, dall’altro ‘Il Paradiso’ di Nicole Auè. Nel cuore di Roma, a due passi da piazza Navona la galleria vi aspetta fino al 18 novembre, ingresso gratuito. Caterina Pallavicino: “E tutto cambia… Lo scorrere del tempo, la mutevolezza delle cose, l’impermanenza della vita, sono alla base della mia ricerca artistica. Il cammino interiore prende forma attraverso le mie opere e lo sguardo si posa sugli alberi che, nella loro maestosa eleganza e semplicità, rappresentano mutevolezza ma anche la rassicurazione, nelle loro radici, di rifugio sicuro e di sostegno. Con gli occhi puntati verso l’alto osservo il cielo ed il suo incessante variare, gli alberi ne sono il sostegno, mutevoli colonne ma saldamente aggrappate alla vita”.
Nicole Auè: “L’inquadratura ravvicinata di corpi femminili, che quasi si dilatano o fluttuano nello spazio della tela senza tuttavia ingombrarla; le ampie partiture cromatiche rosse e nere ad escludere lo spazio circostante come ogni indizio possibile sulla situazione; le forme ed i colori esemplificati nel rigore costruttivo dei volumi ingigantiti seppur leggeri nella loro evidente pesante corporeità: il clima delle opere di Nicole Auè è quello della narrazione di un’altra possibile quotidianità. Aderendo ad un realismo di forte carica intimista nel dare vita ad una galleria di immagini a metà strada fra recupero della tradizione e sensibilità contemporanea, l’artista dimostra con i suoi lavori come la tradizionale tecnica della pittura, ad onta dei suoi detrattori, sia ancora in grado di dare tanto alla ricerca artistica attuale. Che siano frontali, di scorcio o di spalle, le ‘Donne XXL’, ironiche e sensuali ma sempre intense, seducono con il ‘grasso e la carne’, concentrando la forza del messaggio proprio nella celebrazione di corpi altrettanto belli ma comunemente ignorati dalla imperante idealizzazione della nostra contemporaneità, che celebra erroneamente la sola magrezza come canone di perfezione estetica”.

per saperne di più

http://www.exibart.com/profilo/eventiV2.asp?idelemento=171944
http://www.exibart.com/profilo/eventiV2.asp?idelemento=171943

solo qualche immagine di ‘E tutto cambia…’

solo qualche immagine di ‘il paradiso’

7 recommended