Vittoriana Salvatori

 -  -  10

Abbiamo incontrato Vittoriana Salvatori alla sfilata ‘Il Passo del tempo’, presentazione della collezione Autunno/Inverno di Vittoriana Couture interamente da lei realizzata con tecniche artigianali e decorazioni pittoriche. La stilista ha iniziato la sua carriera nella moda alla fine degli anni sessanta, prima con la produzione di alta bigiotteria, poi le cinture di pelle e metallo scelte da Valentino per completare i propri outfits. La consacrazione è avvenuta nel 1970, con la realizzazione del sandalo da schiava indossato da Consuelo Crespi e Sophia Loren, icone di stile che lo hanno reso uno dei suoi capi di maggior successo. Seguendo il proprio desiderio di sperimentare e divertirsi, Vittoriana decide di dedicarsi anche alla couture e i capi da lei realizzati nel corso degli ottanta e novanta rispondono ai temi più caratteristici della società che cambia, rimanendo sempre all’avanguardia. Produce il cappotto ‘Pelicia’, realizzato in lana e organza ispirato alle polemiche animaliste sull’uso della pelliccia, mentre i primi cellulari suggeriscono abiti con tasche dedicate al nuovo oggetto. La borsa ‘Otre’, uno zaino monospalla di misura media realizzato in tessuto o pelle che richiama nella forma i contenitori classici per il vino, rappresenta ancora oggi un altro oggetto iconico di Vittoriana Couture. La stilista, che ha una professionalità decennale e un gusto sempre deciso e innovativo, ha accettato di rispondere alle nostre domande con la sua vitalità, la sua carica di energia e il suo sorriso contagioso. Durante l’intervista ci ha regalato questo pensiero: “Una creazione è un disegno della mente che viene sviluppato attraverso l’immaginazione, attraverso il sogno. Attraverso il sogno si invitano le mani a cercare di tradurre in verità qualsiasi lavoro si faccia. Io ho scelto la moda e ho trasformato i miei sogni nelle mie creazioni sartoriali”.

Ecco le risposte di Vittoriana Salvatori alle nostre tre domande:

  • Come ti descriveresti utilizzando solo qualche aggettivo?
    • Artigiana della moda, sognatrice, amante della vita e della natura.
  • Qual è l’evento che ti ha cambiato la vita?
    • La nascita di mio figlio.
  • Puoi segnalarci uno o più link socialmente utili?
    • Vorrei segnalare tutti quelli che aiutano i giovani a sviluppare la loro creatività, e le loro capacità di diventare artigiani, in qualsiasi settore. Tra i tanti http://scuolemestieridarte.it/

PER SAPERNE DI PIÙ

http://www.vittorianacouture.com/

SOLO QUALCHE IMMAGINE

 

10 recommended