Gli Sdraiati

 -  -  8

Gli Sdraiati, regia di Francesca Archibugi, soggetto e sceneggiatura di Francesca Archibugi e Francesco Piccolo, è liberamente tratto dall’omonimo romanzo best-seller di Michele Serra. Interpretato da un cast eterogeneo e intergenerazionale composto, tra gli altri, da Claudio Bisio, Gaddo Bacchini, Cochi Ponzoni, Antonia Truppo, Gigio Alberti, Barbara Ronchi, Ilaria Brusadelli, Matteo Oscar Luigi Giuggioli, il film è, come dice la regista “il racconto di una relazione unica, individuale, Giorgio (Bisio) e Tito (Bacchini), padre e figlio con tante persone intorno che contribuiscono a semplificarla o complicarla, come se diventasse sempre più difficile esprimere un sentimento elementare come volersi ben, e ci si incancrenisce e si patisce per problemi futili”. Gli Sdraiati esplora tematiche legate alla famiglia, al rapporto genitori-figli, all’amicizia e all’amore adolescenziali. C’è il senso d’impotenza e di inadeguatezza che quasi tutti genitori provano di fronte ai figli che crescono e improvvisamente li tagliano fuori dalla loro vita, c’è il gruppo di amici inseparabili che si sentono abbandonati quando uno di loro si innamora, c’è l’inevitabile confronto tra persone provenienti da classi sociali diverse. Ma soprattutto c’è la disfunzionalità familiare vista dalla prospettiva del genitore, come spiega Francesca Archibugi: “le famiglie sono disfunzionali in molti modi. In genere viene raccontata la solitudine dei ragazzi, l’essere incompresi, e soli, e spesso non amati. Quello che ci ha colpito del romanzo di Michele Serra è stata una specie di disfunzionalità paradossale perché invertita, la solitudine di un padre che si sente chiuso fuori dalla vita del figlio. Lui incompreso, e forse non amato”. Abbiamo chiesto a Francesco Piccolo i tre aggettivi per descrivere il film.

SOLO TRE AGGETTIVI

  • Commovente
  • Ironico
  • Un pò Vero

SOLO IL TRAILER ufficiale

solo la locandina

solo le immagini della presentazione

solo le immagini del film

8 recommended