Il pensierino della domenica 4 di Frankie

 -  -  8

"C'e' un sentiero che si forma a mano a mano che il terreno e' sgombrato dall'importanza che davamo alle cose". Queste parole di Carlo Gragnani rispecchiano il mio modo di pensare riguardo le cose materiali, non ho mai dato tanta importanza agli oggetti, costosi o meno che siano. Se perdo qualcosa non ci rimugino sopra, se è qualcosa di cui proprio non posso fare a meno la ricompro, altrimenti spero che l'abbia trovata una persona che ne ha bisogno più di me e che non ha i mezzi per procurarsela. Il mio non attaccamento ai beni materiali ha come immediata conseguenza l'essere del tutto indifferente allo shopping, alle lotterie, ai concorsi, alle offerte, ai vari difffusi incitamenti al cosiddetto 'consumismo'. Sono refrattaria anche agli spot pubblicitari, non guardo la televisione ed è difficile che un libro contenga i cosiddetti 'consigli per gli acquisti'... Insomma se mi ritrovo dei soldi in più (orami raramente) preferisco offrire una cena agli amici piuttosto che andarmi a comprare l'ultimo modello di un articolo. In realtà il sentiero andrebbe sgombrato anche dall'importanza che diamo quotidianamente a persone o avvenimenti che non la meritano. Io per lo meno provo un senso di liberazione impagabile quando 'ripulisco' i miei pensieri da certe negatività, da certi atteggiamenti, da certe scocciature. Non che sia facile ma ci provo. Mi piace pensare al sentiero sgombrato e da sgombrare, da tenere ogni giorno più pulito. Un sentiero così sgombrato secondo me ci riconduce a casa, o meglio, nel posto dove ci sentiamo a casa. Che è un luogo-non luogo diverso per ognuno di noi, può essere un paese, una persona, uno stato d'animo...

SOLO TRE PAROLE

  • Sentiero
  • Sgombrare
  • Importanza
8 recommended