Luca Mele

 -  -  12

Luca Mele, classe ’92, nasce a Molfetta ed è da sempre un grande appassionato di musica. Cresce con l’ascolto dei grandi cantautori italiani come Adriano Celentano, Rino Gaetano e Fabrizio De Andrè e percepisce qualche influenza 'rockeggiante' straniera grazie a Elvis Presley. Questo suo grande amore per la musica lo ha fatto diventare un bravo cantautore dandogli la possibilità di partecipare a diversi contest musicali come il 'Roxy Bar' di Red Ronnie, trionfando con il suo brano 'Luna'. Nella sua breve ma ricca carriera ha aperto per due volte il concerto di Fabrizio Moro con il quale ha stretto una sincera amicizia. Nel 2016 è arrivato alla selezione finale di Sanremo Giovani con il brano 'Diventerò Pazzo' e, inoltre, è arrivato in semifinale al concorso 'Fabrizio De Andrè' che aveva Dori Ghezzi come testimonial. Impegnato nella produzione del suo nuovo album, Luca ha debuttato come scrittore nel romanzo 'L’Eternità', edito da Kimerik, uscito il 26 novembre. 'L’Eternità' non è un romanzo d’amore, ma d’innamoramento. I due protagonisti si scambiano occhi, sguardi, respiri e parole, solo due volte in tutto il libro. All'inizio e alla fine. I due protagonisti sono molto simili. Vengono da due mondi diversi, ma una cosa accomuna entrambi: L'anima. Frase ricorrente nel romanzo è 'Segui i battiti del tuo cuore e non ti perderai mai'. Con questo romanzo Luca Mele ha un nuovo punto di partenza. Un altro paio di scarpe, per una strada diversa. Il romanzo è, inoltre, impreziosito dal cameo del poeta Gio Evan, che ha voluto riempire queste pagine scritte da Luca con una poesia sull'eternità. Luca ha accettato di rispondere alle nostre domande, segnalandoci non solo un paio di link socialmente utili, ma anche un paio di raccolte di poesie di due poeti contemporanei che hanno per lui tutte le carte in regola per far tremare i cuori di chi legge: 'Capita a volte che ti penso sempre' di Gio Evan e 'Non ho ancora ucciso nessuno' di Andrew Faber. L'attività musicale di Luca intanto prosegue con la vincita della tappa romana del famoso concorso 'La Milano Sanremo della canzone italiana' con il brano 'Canzone Cattolica'. A breve volerà verso Sanremo per lo step finale del concorso che si terrà durante la settimana del Festival. 'Canzone Cattolica' è una canzone paradossale. Racconta una storia che Luca svela frase dopo frase fino al colpo di scena finale... la canzone è nata in un'alba di fine estate proprio nella città della riviera Romagnola, Cattolica (da qui il titolo del brano).

Ecco le risposte di Luca Mele alle nostre tre domande:

  • Come descriveresti te stesso utilizzando solo qualche aggettivo?
    • Io non sono una persona facile, ma felice si. Sono curioso, più istintivo che riflessivo.
  • Qual è l’evento che ti ha cambiato la vita?
    • Non esiste un evento che mi ha cambiato la vita, cioè la mia vita non è cambiata, penso di essere stato sempre più o meno come adesso... sono solo emerse forse le mie attitudini ad esempio alla scrittura e alla musica. Certo queste passioni sono state alimentate da alcuni incontri nella mia vita, uno su tutti quello con Fabrizio Moro, con il quale c'è una stima reciproca, per il romanzo, ad esempio Roberto Vecchioni è stato importante per la parte emozionale della descrizione dei personaggi. Leggendo le sue storie e anche i suoi dolori ho dato forma e lettere anche alle emozioni di alcuni personaggi. Se poi si parla di libri, sicuramente l'antologia di 'Spoon River' di Edgar Lee Masters è stato il libro che più ha influenzato la mia vita artistica. Ho iniziato a scrivere storie in rima dopo aver letto quell'antologia.
  • Puoi segnalarci uno o più link socialmente utili?

PER SAPERNE DI PIÙ SU luca mele

https://www.facebook.com/luca.e.mele.9

solo il video di 'Canzone Cattolica'

solo qualche immagine

12 recommended