Il pensierino della domenica 30 di Frankie

 -  -  8

Oggi è una domenica particolare, è una domenica che avrei dovuto passare anche con un’amica, un braccio destro (per me sinistro sono mancina) una spalla su cui appoggiarmi per ridere e piangere insieme, una parte di me che rivedrò a settembre, compagna di grandi e piccole avventure, sempre col sorriso e una carica d’amore inestinguibile. Lei è partita, e ha fatto bene, comincia l’estate e pure io partirò, come sempre due mesi al buen retiro umbro. In fondo non è tanto tempo. Però la vita a volte ti mette davanti a delle tragedie improvvise. E pensi che potrebbero capitare anche a te. E io forse non ho detto le cose che dovevo dire. E non ho fatto le cose che dovevo fare. E non ho abbracciato abbastanza. E non ho riso abbastanza. E non ho pianto abbastanza. E una cosa che dice sempre lei, è che non si deve mai andare a dormire senza aver chiarito, senza aver fatto pace se si è litigato. E mia figlia, di fronte all’immane tragedia della morte della mamma di una sua compagna di scuola, mi ha detto la stessa cosa, fra mille lacrime, pensa se la sera prima avevano litigato e ora non possono più fare pace. Ecco. Pensa. E non ho risposte. Ma solo tanto amore. A settembre riabbraccerò Barbara. E farò pace con Vittoria prima di andare a dormire. Buona domenica.

SOLO TRE PAROLE

  • Barbara
  • Vittoria
  • Vita

 

8 recommended