Victor Mario Costabile

 -  -  4

Sono nato a Sumi in Ucraina il 20 settembre 1995 e a 5 anni mi sono trasferito a Roma. Fin da piccolo ho manifestato una propensione per l’arte e la creatività, passavo ore a raffigurare piccoli animali di gomma che poi ingigantivo stupendo le maestre. Mi sono diplomato al Liceo Artistico Caravillani della capitale, scegliendo l’indirizzo figurativo. Ho frequentato privatamente scuole e botteghe in Italia, Francia e Inghilterra. Vivo a Firenze dal 2013 dove ho conseguito nel 2017 la Laurea triennale in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze, dal 2017 frequento la Specialistica in  ‘Progettazione e cura degli allestimenti artistici. Sono convinto che l’arte debba far parte della vita quotidiana dell’uomo e che l’artista non possa essere avulso dalla realtà sociale, per questo ho preso parte al progetto patrocinato a Roma dall’Associazione ‘Il pineto nel cuore’ delle panchine a tema del Parco romano del Pineto. Ho dipinto due panchine del parco, di cui una dedicata ‘ai genitori che non ci sono più’, l’altra alla tradizionale ‘Festa dell’Albero’, che si svolge ogni anno nel Pineto. Dal 5 al 26 giugno 2018 espongo la mia Personale dal titolo ‘Homeless’ presso la Biblioteca Storica Nazionale dell’Agricoltura di Roma. Una mostra in cui affronto il tema pittorico del ritratto inteso non come memoriale o celebrazione, ma come racconto e narrazione. Il racconto di persone, gli homeless, che fanno ormai parte dell’invisibile paesaggio urbano. Ho dato voce a queste persone restituendogli la loro dignità umana.

SOLO TRE DOMANDE

  • Mi de­scri­vo con solo tre ag­get­ti­vi
    • Determinato
    • Intraprendente
    • Creativo
  • Il solo even­to che mi ha cam­bia­to la vita
    • L’evento che mi ha cambiato la vita, quello più importante e a cui penso spesso da qualche anno, da quando sono maturato mentalmente, è quando i miei genitori mi hanno preso dall’orfanatrofio. Da lì è venuto tutto il resto, ecco perché la famiglia per me è importantissima, senza i miei genitori non sarei diventato quello che sono e non avrei potuto realizzare le opere della mostra Homeless. Questi dipinti sono per me i più belli che ho realizzato finora e spero di poterne fare tanti altri.
  • Solo un link so­cial­men­te uti­le
    • Non uno ma tutti i link che riguardano il volontariato nei paesi in via di sviluppo.

solo qualche immagine

 

 

 

 

4 recommended