La Festa di Roma - Capodanno 2019

 -  -  2

La Capitale si prepara a festeggiare il Capodanno con tanti appuntamenti dalla sera del 31 dicembre e per tutta la giornata del 1 gennaio. Tutto pronto per l'attesissima Festa di Roma 2019! Una lunga festa, pubblica, gratuita e adatta a tutte le età, con un ricco programma che piacerà molto anche alle famiglie e ai bambini, per festeggiare insieme l’arrivo del nuovo anno varcando confini geografici, culturali, sociali. Sarà una festa all’insegna della meraviglia e dell’incanto, 24 ore di spettacolo nel cuore della Città Eterna, con più di 100 performance e 1000 artisti provenienti da 46 paesi dei 5 continenti del mondo. La grande area pedonalizzata tra Piazza dell’Emporio, Giardino degli Aranci, Circo Massimo, via Petroselli, Lungotevere Aventino, Lungotevere dei Pierleoni e Isola Tiberina, si trasformerà per l’occasione in un emozionante paesaggio da sogno con spettacoli, performance, installazioni, musica, proiezioni e molto altro, ispirati da un tema comune, la Luna, cui si rende omaggio in occasione dei 50 anni dal primo sbarco.
La Festa di Roma inizierà alle 21 del 31 dicembre al Circo Massimo con una serata caratterizzata dalle performance aeree ad alto tasso di spettacolarità dei Kitonb, la compagnia romana famosa in tutto il mondo che torna a esibirsi nella sua città dopo oltre 10 anni. Proporranno Ode alla luna (ore 21.10, 22.00) una performance-installazione composta da centinaia di fasci luminosi che trasformeranno metaforicamente l’area del Circo Massimo nel cratere lunare su cui atterrarono Armstrong e Aldrin, e Carillon, Il volo del tempo (ore 22.45), un grande spettacolo di teatro urbano che si sviluppa tra la terra e il cielo, con danzatori-acrobati che volteggiano tra spettacolari macchine sceniche in movimento e gigantesche scenografie volanti. La serata, presentata e animata dai dj di Dimensione Suono Roma, ospiterà anche alle 21.30 il concerto multietnico della Piccola Orchestra di Tor Pignattara, composta da ragazzi under 20 e diretta da Pino Pecorelli, e alle 22.15 lo spettacolo di musica e parole di Vinicio Capossela 'In Difesa della Luna - Breve viaggio di andata e ritorno dal Circo Massimo alla Luna' in tributo a Guido Ceronetti, ai lunatici, ai seleniti, agli allunanti. Con Vincenzo Vasi, campioni e diavolerie spaziali e Asso Stefana, chitarre serenanti. Dopo la mezzanotte e lo spettacolo pirotecnico a cura di Acea, salirà sul palco Achille Lauro in un live con Boss Doms, Dj Pitch, Gow Tribe.
Una serie di installazioni artistiche si attiveranno già a partire dalla mezzanotte lungo il percorso della Festa di Roma per costruire un ideale proseguimento tra la Festa al Circo Massimo e la giornata del 1° gennaio. Su Lungotevere Aventino le imponenti Bandiere della Luna realizzate da Studio 54, in via di Santa Maria in Cosmedin la scultura monumentale e luminosa Photon degli ungheresi Koros Design, la riproduzione gigante di una particella elementare costituita da elementi tubolari, e Fantastic planet humanoid #4 down there dell’artista australiana Amanda Parer con i suoi giganti umanoidi luminosi, in piazza di Sant’Anastasia l’installazione immersiva site-specific Ephemeral di Quiet Ensemble, che invita lo spettatore ad immergersi in uno spazio effimero in continua mutazione caratterizzato da colori pieni, arcobaleni stroboscopici, temporali e albe. Dal Giardino degli Aranci si solleverà una enorme luna gonfiabile di 7 metri di diametro che riproduce fedelmente la crosta lunare utilizzando le immagini in alta risoluzione realizzate dalla NASA. Si tratta dell’installazione dell’artista inglese Luke Jerram, Museum of the Moon, un’opera luminosa suggestiva che guiderà dall’alto le celebrazioni della Festa di Roma e sarà sonorizzata per l’occasione con musiche del compositore Dan Jones.
L’alba del nuovo anno verrà festeggiata al Giardino degli Aranci al suono di 100 chitarre elettriche, quelle dei coraggiosi musicisti che hanno risposto all’invito della PMCE - Parco della Musica Contemporanea Ensemble, per esibirsi dalle 7 di mattina del 1 gennaio sulle musiche composte da Michele Tadini e sotto la direzione del Maestro Tonino Battista.
La mattina del 1 gennaio sarà dedicata ai bambini e alle loro famiglie, all’insegna dell’arte e della cultura, ma soprattutto all’insegna della conoscenza reciproca e dell’incontro. Sono infatti quattro le manifestazioni organizzate dall’Istituzione Biblioteche per iniziare l’anno in compagnia delle comunità di cittadini stranieri che vivono in città provenienti da Africa, America Latina, Subcontinente Indiano, Medio Oriente e Paesi Arabi. Laboratori per adulti e bambini, laboratori di danza e cucina, workshop teatrali e musicali, letture e assaggi di varie cucine del mondo vi aspettano nelle biblioteche Cornelia, Laurentina, Goffredo Mameli e Vaccheria Nardi dalle 10 alle 13. Dal primo pomeriggio, la festa si sposterà tra piazza dell’Emporio e Lungotevere dei Pierleoni, dove dalle 14.30 alle 15.15 il pubblico verrà coinvolto dalla travolgente energia della ROME PARADE, la grande parata di majorettes e marching band americane che gireranno per tutto il percorso. Tra le formazioni coinvolte: Amelia Earhawts & Cabin Krewe, The Lambert High School Marching Band, The Schurr High School Spartan Legion, Thousand Oaks Band. In collaborazione con Destination Events. Proseguirà poi fino alle ore 21.00 con concerti di ogni genere, parate, spettacoli di teatro urbano, danze aeree, performance per tutti i gusti, installazioni, e molto altro.

per saperne di più

http://www.lafestadiroma.it/

2 recommended