Ernesto de Martino e la Metapsichica di Giulio Caratelli 30 gennaio Roma

 -  -  5

Una nuova presentazione editoriale nell’ambito degli eventi culturali organizzati dalla Biblioteca Storica Nazionale dell’Agricoltura: “Ernesto de Martino e la Metapsichica” di Giulio Caratelli (Casa Editrice Duebi Nuove Frontiere) mercoledì 30 gennaio 2019 alle 15.00 presso Sala Lettura (Sala Riccardo Bachi) del Palazzo dell'Agricoltura in via XX Settembre a Roma! All'evento partecipano Giulio Caratelli (autore del libro), Maria Luisa Felici (romana, funzionario del Mipaaft, laurea scientifica conseguita all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, giornalista scientifica, autrice di libri).
Giulio Caratelli, romano, laureato in Psicologia all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” con una tesi su Freud e Jung, una seconda laurea in Sociologia, conseguita nella medesima università di Roma, con una tesi dedicata ad Ernesto de Martino; giornalista, scrittore, relatore a convegni nazionali ed internazionali. Giulio Caratelli ha ottenuto importanti riconoscimenti per la sua attività professionale. ll volume in presentazione è la versione estesa e aggiornata della tesi di laurea in Sociologia dedicata ad Ernesto de Martino. Il libro tratta della figura del grande etnologo, antropologo culturale, folklorista e storico delle religioni italiano oltre che docente universitario Ernesto de Martino (Napoli, 1908 - Roma, 1965), importante esponente nel campo degli studi parapsicologici. delle scienze sociali del XX° secolo, ed essenzialmente delle sue ricerche, posizioni, proposte riguardo i rapporti tra scienze etnoantropologiche, “mondo magico” e metapsichica. Ernesto de Martino, partito da posizioni piuttosto vicine a quelle convenzionali della parapsicologia è andato poi formulando proprie interpretazioni autonome all’interno di una visione etnoantropologica originale e complessa. Nel suo testo l’autore Giulio Caratelli ha illustrato, tra l’altro, le importanti indagini “sul campo” condotte in Lucania nel 1957 da de Martino con Emilio Servadio, psicoanalista e poeta, uno dei padri della psicoanalisi in Italia, con la collaborazione, in quel contesto, di un qualificato gruppo di studiosi a livello interdisciplinare. Queste ricerche sono state focalizzate fondamentalmente su taluni sistemi di credenze e pratiche in uso in tale regione in quel tempo. Il libro ha già ricevuto apprezzamenti, recensioni, segnalazioni sia in Italia che all’estero.

solo qualche immagine

5 recommended