Pasolini, Bianciardi, Mastronardi. Dialogo con Alessio Dimartino 15 febbraio Roma

 -  -  1

Un nuovo appuntamento culturale presso Sinestetica a Roma: "Pasolini, Bianciardi, Mastronardi. Dialogo con Alessio Dimartino" venerdì 15 febbraio alle 19:00! Condividiamo con voi le parole di Alessio Dimartino: “Pasolini, Bianciardi, Mastronardi. Tre reazionari illuminati che hanno avuto il talento e il coraggio di gettare lo sguardo oltre la cortina di ferro del boom economico post-bellico e di lanciare, ognuno con le proprie peculiari qualità intellettuali, un lancinante grido d’allarme rispetto alle macerie che avevano visto. Grido d’allarme depotenziato dalla società dei consumi a loro contemporanea, che li ha esaltati come artisti engageè per poterli poi più agevolmente tritare e digerire nel suo indistinto e insapore bolo alimentare. Tre tragici, potenti, lucidissimi modi di urlare: io so, ma non ho le prove.”
L’incontro avrà luogo a Sinestetica nella cornice della mostra su Milano 2, frutto maturo del capitalismo selvaggio. Sarà anche l’ultima occasione utile per visitarla.
Alessio Dimartino nasce a Roma nel 1982. Vince la sezione narrativa del concorso Martelive nel 2006. Pubblica il primo romanzo nel 2010 con la LAB Edizioni (Tutti vivemmo a stento). Nel 2012 e 2014 pubblica altri due romanzi per la Giulio Perrone Editore (Il Professore non torna a cena e C’è posto tra gli indiani. Con quest’ultimo viene candidato al Premio Strega). Suoi racconti appaiono negli anni in numerose antologie e riviste di vari editori. Spera che il meglio debba ancora venire ma è una speranza piuttosto flebile, per la verità.

per saperne di più

Pasolini, Bianciardi, Mastronardi. Dialogo con A. Dimartino