Solo Parole

La poesia della domenica 9 di Claudio Monachesi

• Bookmarks: 10

Poesie ispirate all'opera: "Macerie" di Leonardo Cravero Gonzàlez

I
Cecità del paesaggio spossato
da tanto tormento ove la vista
cede al passaggio di incisioni di luce.
II
Natano i vapori formando volute
di ideogrammi di atlantidee lingue
piramidi di vento e sfere di brina
informi geometrie, volanti evanescenze
permangono indelebili sui detriti
di babeliche strutture sparse
tra i sopravvissuti, vitali, ombrosi, alberi.
III
Flessibile il segno affligge
folate di forme che rapide mutano
nell'acuirsi di ciò che di quel poco
è rimasto: infranto remoto
ricordo di architetture armoniose
architravi luminose: subliminal
linguaggio di solidi equilibri
or ora sorretti dalla natura
che, madre, sempre si ritempra
per ritornare ad essere ogni volta,
incolume meta, la gioia
del virgulto che diviene cielo.

10 recommended