Patrizia Boi

 -  -  10

Sono una Cantastorie, una Scrittrice Scrivente ma anche una Scrittrice Parlante, eppure per anni sono stata impiegata in una importante Società di Servizi dove svolgevo un ruolo tecnico e di responsabilità. Tra le impenetrabili pareti di quella Fortezza buzzatiana, ho appreso tante cose, ma, al di là dei miei impegni ingegneristici, ambientali e creativi, ho imparato a osservare il contesto e mi sono stupita della Burocrazia. I primi personaggi che hanno calcato le mie Storie, infatti, sono nati da questo stupore, come direbbe Pirandello, erano Personaggi in cerca d’Autore. Sono convinta che non inventiamo mai nulla, ma c’è nelle persone, nelle cose, nei luoghi, qualcosa di già scritto che possiamo riuscire a vedere. La lettura del mondo mi ha spinto sempre di più nella direzione della Letteratura, delle Discipline Olistiche e del Mondo Incantato. A settembre, dunque, ho scelto di andare in pensione dal lavoro di Funzionario per occuparmi soltanto della mia grande passione, le Fiabe. Sono specializzata nei Viaggi dell’Eroe, nella simbologia delle Piante e nella conoscenza degli Esseri Elementali. Li posso incontrare dappertutto, vengono spontaneamente nelle mie Storie e mi aiutano a dipanarle. Ho pubblicato Romanzi, Racconti, Fiabe, Saggi e Biografie, ma collaboro anche con varie riviste, per le quali scrivo articoli, recensioni e interviste. Le interviste mi arricchiscono particolarmente perché mi consentono di entrare in contatto con personaggi di talento nei campi della Letteratura, dell’Arte, della Musica, del Cinema, del Teatro, delle Discipline Olistiche, della Scienza, popolando le mie giornate di nuove scoperte.
Nel mese di luglio 2019, infine, ho pubblicato il mio ultimo Romanzo - Fiaba Mammoy - di Catorchio, Cletus e altre avventure con la Casa Editrice “dei Merangoli”, un libro in cui si intrecciano mito e storia, magia e scienza, archetipi e metafore, passato, presente e futuro, in bilico tra il mondo fantastico dei miti e delle leggende e quello dell’Intelligenza Artificiale. In questo libro convivono le mie due nature, quella di Ingegnere e quella di Cantastorie, ed è per questo che il protagonista da cui tutto nasce è lo Scienziato-dio Lug. Ed è proprio lui che, come un mio alter-ego, crea il Robottino Catorchio, una sorta di Pinocchio moderno infinitamente puro e curioso e ne guida la crescita spirituale utilizzando lo strumento della Fiaba e la magia dei “Semplici”, le Erbe Aromatiche magiche che crescono nel contesto di una Sardegna arcaica. Si tratta di una Fiaba contemporanea che ha l’obiettivo di integrare il nostro emisfero sinistro – razionale – con il nostro emisfero destro – magico – ma soprattutto che metaforicamente si riferisce alla necessità di condurre l’uomo moderno, imprigionato come un Robot nelle sue infinite programmazioni, verso la liberazione del suo Sé per ritrovare - come direbbe Sant Germain – il suo IO SONO. Anche se nel Mondo Incantato di Bettelheim le Fiabe dovrebbero essere narrate senza immagini per sviluppare la Fantasia del Bambino, nel nostro mondo moderno, dove l’immagine affolla le nostre giornate, mi è sembrato necessario produrre delle immagini per guidare la lettura. E ci ha pensato il grande Niccolò Pizzorno, le illustrazioni del quale contribuiscono a delineare personaggi e luoghi veri o immaginari, come una fiaba nella Fiaba, laddove i protagonisti si muovono nella storia secondo precisi valori di Uguaglianza, Fratellanza e Libertà. Nemmeno questa è una mia invenzione, come sostengono i Fratelli Grimm stessi, sono questi Valori insiti nella Fiaba stessa. Devo ringraziare comunque la mia Terra, la Sardegna, che mi è venuta in aiuto e ha manifestato attraverso la sua Natura incontaminata e i suoi Luoghi magici, una varietà di Archetipi che ora danzano nelle mie Fiabe.

SOLO TRE DOMANDE

  • Mi de­scri­vo con solo tre ag­get­ti­vi
    • Entusiasta
    • Creativa
    • Determinata
  • Il solo even­to che mi ha cam­bia­to la vita
    • La nascita di mia figlia Anita, che mi ha sempre più rimesso in contatto con la mia Bambina interiore.
  • Solo un link so­cial­men­te uti­le

SOLO l'intervista per la presentazione di mammoy in sicilia

solo qualche immagine

10 recommended