Solo Menti

Renzo Nucara

• Bookmarks: 1

Inizio a esporre negli anni settanta. Nel 1993 insieme ad altri cinque artisti fondo il gruppo Cracking Art. Materia d’elezione è la plastica che diventa anche veicolo d’impegno ecologico, sociale e culturale. Siamo invitati da Harald Szemann alla 49° Biennale di Venezia del 2001 dove invadiamo i giardini della Biennale con l’installazione S.O.S World composta da più di 1500 tartarughe dorate. Ritorniamo alla Biennale nel 2011 e nel 2013.
A oggi sono più di 400 le istallazioni realizzate da Cracking Art nel mondo: da Praga a Indianapolis, da Caserta a Sidney, Miami, Ascona, Baku, Santiago del Cile, Corea, Phoenix, Cleveland, Shangai, San Pietroburgo, per citarne alcune.
A livello individuale porto avanti la filosofia Cracking. Prediligo il plexiglas che compongo in diverse stratificazioni, inserendo elementi naturali e artificiali per evidenziare il processo di contaminazione e antropizzazione da parte dell’uomo. Nelle Lighting Shape, le opere più recenti, ho aggiunto la luce.
La dimensione di arte condivisa è parte integrante anche di altri progetti: Arbre Magique con l’artista Carla Volpati, dove a installazioni all’aperto alterniamo opere da interno a quattro mani e Time Machine, un progetto che convolge il pubblico, e ha come immagine iconica e germinativa Monky: la scimmia che è per certi versi il mio alter ego con la quale cerco di ricostruire un mondo più consapevole. Monky è anche il protagonista del colouring book Monky & the Garbage Island che ho realizzato per la Oligo Editore di Mantova.
Cito le parole del critico Gianfranco Ferlisi che ne ha fatto un’encomiabile presentazione:
“Ricordate il teorema di Borel? (Infinite Monkey ndr) Dice che se Monky avesse premuto a caso i tasti di una tastiera collegata ad un file di video scrittura, in un lasso di tempo sufficientemente lungo avrebbe potuto, casualmente, trascrivere tutte le favole di Esopo e anche quelle di Fedro. Questo significa che, dal tempo dell’Eden ad oggi, una scimmietta longeva avrebbe potuto testimoniare il lavoro di due straordinari affabulatori. Peccato che invece Adamo sia salito in cattedra e, dando l’avvio ad una generazione dello spreco a catena, abbia generato una razza umana e animale travolta da montagne di rifiuti e microplastiche che creano continenti sottomarini”.

SOLO TRE DOMANDE

per saperne di più

http://www.monkythemonkey.com

SOLO QUALCHE IMMAGINE