Solo Eventi

Cerealia. La festa dei cereali. Cerere e il Mediterraneo 27-30 dicembre

• Bookmarks: 2

Gli ultimi appuntamenti, fino al 30 dicembre 2020, con “Cerealia. La festa dei cereali. Cerere e il Mediterraneo”, il festival internazionale e interdisciplinare che in questo 2020 avrebbe dovuto compiere i suoi 10 anni. Dedicato al mondo dei cereali, il Festival è organizzato dall’associazione culturale no-profit Music Theatre International (M.Th.I.). Tra gli ultimi appuntamenti in programma, domenica 27 dicembre, alle ore 18, andrà online “Ricette in versi. Poesie sensualmente appetibili”, video performance tra poesia e cibo dedicata ai 200 anni di Pellegrino Artusi, in collaborazione con la scuola di cucina TuChef di Roma e con Park Hotel Villa Grazioli, con il patrocinio di Casa Artusi. La video performance sarà visibile online sui canali Youtube MTH_Italia e Cerealialudi. La drammaturgia di Lydia Biondi, ispirata all’antologia di gastronomie amorose di Claudio Borgoni, ha la regia di Tomaso Thellung. Interpreti: Cristian Masi, Elisa Proietti, Caterina Misasi, Simone Bobini, Diana Forlani e Tomaso Thellung; al pianoforte Antonio Sorgi.

solo il cortometraggio

Una carrellata di sensazioni travolgenti trascineranno gli spettatori in un divertissement poetico che gioca sul binomio sensuale tra cibo e sesso. Girato sullo sfondo di scenari mozzafiato, costruito sulla fusione di musica e parola, sull’evocazione di profumi, sapori e seduzione, il cortometraggio “Ricette in versi. Poesie sensualmente appetibili” stimola contemporaneamente tutti i sensi. Verrà diffuso online in anteprima assoluta il 27 dicembre, e quindi riproposto nel corso del 2021 in varie occasioni legate all’enogastronomia italiana, con lo scopo di veicolare attraverso i linguaggi artistici la cultura italiana del buon mangiare.

L’idea – dichiara il regista Tomaso Thellung - nasce qualche anno fa, quando l’attrice e regista Lydia Biondi propose a Claudio Borgoni di mettere in scene le sue "Poesie sessualmente appetibili", volendo omaggiare “La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene” di Pellegrino Artusi. Lydia Biondi ha portato in scena l’ultima volta questo testo insieme all’attore Emanuele Carboni, socio della M.Th.I. ed entrambe sono venuti a mancare nel giugno del 2016. Così oggi questo progetto teatrale, che è diventato un video, è a loro dedicato. I protagonisti sono cinque appassionati personaggi, incarnati da altrettanti attori, che esprimono in modo surreale, ironico e godibile la sensualità generata da alchimie gastronomiche”.

solo i quattro webinar

Gli appuntamenti si concludono, dal 28 al 30 dicembre, con quattro webinar, Adolescenza e Nutrienti, presentati da adolescenti per gli adolescenti a cura dell’Associazione senza scopo di lucro Guida per Genitori, in collaborazione con la FIDAF. I video saranno disponibili online sul sito www.guidagenitori.it e in seguito sul canale Youtube Ceralialudi del Festival Cerealia.

I webinar – spiega l’ideatore e artistico del Festival Paola Sarcina - sono stati preregistrati in modalità web-radio da due simpatici “cronisti”, giovani studenti liceali, che accompagneranno i loro coetanei attraverso i principali temi della corretta alimentazione. Come l’importanza della prima colazione, perché 5 pasti al giorno, l’importanza del ph nella nostra dieta, il microbioma in noi e sotto di noi. Sono stati realizzati grazie alla collaborazione con la FIDAF e l’associazione Guida per Genitori e il portale Guidagentori.it.

solo l'edizione 2021

“Il Festival Cerealia – conclude Paola Sarcina - tornerà speriamo ad inizio giugno 2021, auspichiamo nella sua versione internazionale dedicata alla Giordania, con eventi a Roma e nelle altre regioni italiane in rete, per celebrare così la sua decima edizione”.

solo il festival

Il festival intende valorizzare lo scambio e l’arricchimento interculturale tra i Paesi del Mediterraneo quale occasione d’interscambio culturale a vari livelli, tra cultura e società, alimentazione e gastronomia. Lo fa promuovendo la condivisione delle sfide comuni a livello di cluster regionali tra i popoli che si affacciano sul mare nostrum, stimolando lo sviluppo di modelli sostenibili di economia circolare e sposando i 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030. In questi ultimi anni gli organizzatori del Festival hanno percepito la necessità di riuscire a raggiungere il pubblico più giovane, in particolare bambini, adolescenti e ragazzi. Ogni anno il Festival si propone infatti come occasione d’interscambio culturale inter - e transdisciplinare, affrontando tematiche quali l’alimentazione, l’ambiente, l’economia, il territorio e la dimensione sociale.

solo i dettagli dell'evento

Il progetto, vincitore dell’Avviso Pubblico per la concessione di contributi economici ai programma per l’anno 2020 condizionati dall’emergenza epidemiologica covid-19, ha ricevuto un contributo di Euro 19.975,00 da Roma Capitale - Dipartimento Attività Culturali. L'appuntamento gode inoltre dei patrocini di Comitato Roma150, Casa Artusi, PellegrinoArtusi200, 100GianniRodari, Parco dei Castelli Romani; Sponsor: 4Changing. Partner FIDAF, Istituto Professionale Statale Maffeo Pantaleoni, Associazione Guida per Genitori, Ass. Collina della Pace, Symbiotiqa, Roma Congressi, Mercato Contadino Roma Castelli Romani, Chef Renato Bernardi, Scuola di cucina TuChef e la chef Anna Maria Palma, ChefTrek Jr. Los Angeles, Arciragazzi Comitato di Roma ODV, Ondamedia, Park Hotel Villa Grazioli, Coop. SS. Pietro e Paolo - Centro Aggregativo Il Muretto, Kit Italia, The International Theatre, Roma to Get. Media partner: GuidaGenitori.it, Creare e Comunicare, NanniMagazine, Cronaca Diretta. Il Festival è gemellato con: Fai la differenza, c'è... il Festival della Sostenibilità.

solo tre immagini

2 recommended