Solo Parole

Il Mondo Sta Tutto in Cucina di Claudio Gargioli

• Bookmarks: 5

 

"La scrittura, come la cucina, ridona vita. Questo romanzo mi ha regalato la possibilità di parlare di nuovo con mio padre Armando"

 

Questo non è un libro di cucina, mettiamolo in chiaro subito. Questo libro è il debutto nella narrativa di Claudio Gargioli, chef e ristoratore di Armando al Pantheon storico locale della Capitale dal 1961.

Un debutto che inaugura, anche in Italia, il genere del "romanzo culinario" , ossia narrativa scritta da un cuoco.

Non è un diario, non è un libro di ricette ma una "ricetta narrativa" tutta da gustare e provare. Claudio Gargioli con questo romanzo inizia una nuova fase della sua vita: dopo anni passati in cucina è arrivato il momento di raccontare.

Claudio è diventato cuoco non per scelta. La sua passione è cresciuta nel tempo, a differenza di quella per la scrittura che da sempre ha praticato di notte, unico momento libero della sua giornata. Lontano dai rumori della cucina e dagli impegni familiari.

Claudio Gargioli come scrittore di racconti ha già ottenuto diversi riconoscimenti : Il Premio del Centro Pannunzio; quello Dimensione Donna e Parole Attorno al Fuoco. Si è cimentato con successo anche nella scrittura di commedie, due delle quali "Il Ponte" e "Storie di Odori e fantasmi" sono state rappresentate.

Ha scritto due libri di ricette e aneddoti "Menu Tipico Letterario Romano"  e "La mia Cucina Romana" entrambe edite da Atmosphere Libri e ispirate ai clienti di Armando Al Pantheon.

Il Mondo Sta Tutto in Cucina è il suo primo romanzo e la sua formula è semplice: un ristorante, una cucina e uno chef che stavolta non vi prende per la gola, punta dritto al cuore.  Da bravo cuoco Claudio sa che le ricette semplici sono quelle più difficili ma anche le più buone. Il romanzo appassionante di un ristorante d'eccellenza

Gargioli sembra aver scritto la base per una fiction ambientata intorno ad un ristorante. Dove si muovono il protagonista – lo chef, il capitano – i coprotagonisti e le comparse. Ingrediente principale: la passione per la cucina e un gruppo unito, che fa la differenza. Gargioli ha vinto premi letterari e scritto per il teatro e si vede: la scena del romanzo è il cuore del centro di Roma; le citazioni sono ricette storiche da Apicio a Carnacina; la colonna sonora onnipresente è jazz, da Chet Baker a Stan Getz.

CLAUDIO GARGIOLI

Nel 1961 – 60 anni fa – il padre di Claudio, Armando, aprì a cinquanta metri dal Pantheon, nel cuore di Roma, una Bottiglieria con cucina. Nel 1974 Claudio, promettente studente di Scienze Politiche, è chiamato a sostituire per necessità un cameriere malato. “Folgorato sulla via di Damasco”, viene catturato dalla cucina, diventa uno chef affermato e insieme alla sua famiglia gestisce ora un’eccellenza della ristorazione storica romana.

5 recommended