Solo Menti

Gio' Montez

• Bookmarks: 2

 

Giorgio Capogrossi, in arte “GIO MONTEZ”, nasce il 12 Novembre1987 a Roma. Frequenta la 12. Classe presso l'istituto Heinrichvon-Gagern-Gymnasium a Francoforte sul Meno; consegue la maturità scientifica presso il liceo s.s. Amedeo Avogadro di Roma nel 2006.Viaggia per due anni in Europa occidentale, America latina ed Australia. Rientrato in Europa si stabilisce in Germania, a Francoforte sul Meno, dove partecipa a numerose iniziative culturali riscuotendo i primi significativi riconoscimenti. Dal 2011 per qualche anno lavora come assistente dell'artista interdisciplinare Miroslaw Macke, Meisterschueler di HermannNitsch, interessandosi all'Azionismo Viennese ed ai suoi sviluppi nelle seconde e terze generazioni. Nello stesso anno viene nominato membro del consiglio direttivo della Kunstverein Familie Montez e partecipa ad alcune mostre presso importanti istituzioni come il Museo das Haus der Stadtgeschichte di Offenbach, il Museumfuer Moderne Kunst, Biennale della Lichtkultur, Museum fuer Angewandte Kunst dove insieme ad una ristretta selezione di artisti (fra cui Tobias Rehberger, Yoko Ono and Hermann Nitsch) partecipa alla battuta d'asta in favore delle vittime dello tsunami in Giappone.Nel 2012 cura la Mostra “Fragile Helden” presso il Kunstverein Familie Montez e viene successivamente selezionato dal Dr. Markus Frings, Direttore della Haus der Stadtgeschichte di Offenbach a.M. per partecipare al progetto itinerante “Kunsthallen Offenbach” e rappresentare nella mostra “Neue Welten” le ultime tendenze dell'arte contemporanea Europea. Nel periodo di permanenza in Germania scrivono di lui Bjoern Boehning, Chef der Berliner Senatskanzlei und Sprecher der SPD ("Die neuen Medien und die Kunst" ISBN 978-3-89739-742-0) Nils Bremer, Chefredakteur – Journal Frankfurt (“Und das soll Kunstsein?”) Christoph Schuette. Journalist FAZ Frankfurt (“Und dassoll kunst sein?”) E Markus Frings (“das Gute von Gestern,ISBN978-3-89739-708-8). Nello stesso anno si trasferisce a Roma dove consegue il diploma in Scultura presso l'Accademia di Belle Arti e inizia un progetto gemellato con il Kunstverein Familie Montez di Francoforte costituendo l'Atelier Montez, di cui è Presidente e Direttore Artistico. Cura per la Fondazione Ducci nel Settembre 2012 la mostra d'arte del giovane emergente Osvaldo De Grazia a Meknés (Marocco); agli inizi del 2013 inizia a collaborare con la Fondazione Ducci perla Sezione Arte. A Fés, Marocco, nel quadro dell’evento “IncontriFes 2013” realizza “Le Nouvelle Palmeraie”, la sua prima personale di scultura presenta da Claudio Strinati presso il Palais Dar Tazi, sede istituzionale della Fondazione “Esprit deFes”. Grazie all'intervento diplomatico del Presidente Paolo Ducci, “Le Nouvelle Palmeraie” è stata istallata nel piazzale esterno della Bibliotheque National di Rabat, Marocco, accolte come dono alla città di Rabat e simbolo del dialogo fra le diverse culture del mediterraneo. Nell'agosto 2014 in occasione della V Esposizione Nazionale delle Arti Contemporanee “La città e l'umano” Montez è insignito del premio “Soriano Città” per aver realizzato un monumento civico per il Comune di Soriano del Cimino dal titolo “Sublimazione”, presentato dal critico d'arte Robertomaria Siena ed istallato permanentemente presso il Piazzale Cavalieri di Vittorio Veneto per volere del Sindaco Fabio Menicacci e di Paolo Berti, Direttore Artistico dell'A.C. Premio Centro. Nel Marzo 2015 presenta la istallazione “Motore immobile “ al Museo Civico “Umberto Mastroianni” di Marino in occasione della mostra "La materia dell'assenza" a cura di Lorenzo Canova. Nello stesso periodo Montez è impegnato nella missione “ART-Eco”(Habana, Cuba) della Comunità Europea, in cooperazione con il Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli e con la Fondazione Ducci, per eseguire uno scouting della scena artistica cubana e contribuire allo sviluppo della cultura indipendente presso l'Avana. La serie di opere realizzate in loco “Ventana Viejas” sono esposte in un evento curato da Sachie Hernandez e presenziato dall'Ambasciatore Italiano Carmine Robustelli. Esse sono tutt'ora conservate presso il Castillo del Jardin Tropical, sede istituzionale del CISP a l'Avana. Nel 2016 partecipa alla rassegna CINEFORUM organizzata dal Professore di Psichiatria Gabriele Cavaggioni esponendo alcune opere in relazione alla proiezione del film “Babadouk” diretto da Jennifer Kent, presso l'aula Giunchi, Dipartimento di Medicina Clinica dell'Università La Sapienza di Roma. Negli ultimi cinque anni Gio Montez è impegnato in numerosi progetti artistici a livello internazionale, di cui esponiamo di seguito una descrizione analitica:

2016

LUMINALE biennale der Lichtkultur (Frankfurt a.M.) Azione nr. 8 “Illuminazione” di Gio Montez presso il Kunstverein Familie Montez (Frankfurt a.M.)

2017

ARTE ULTIMA Galleria CORE (Roma) Performance “FUMO” di Gio Montez presentata da Vitaldo Conte, Giancarlo Carpi, Francesca Barbi Marinetti, Antonio Saccoccio e Marcello Francolini. Exempla Galerie Bab Rouah (Rabat, Marocco) Esposizione curata da Claudio Strinati della Collezione di opere d'arte della Fondazione Ducci in Marocco. Gio Montez – Cheikh Zidor : deux artistes, deux mondes en dialogue Galerie Aquas, (Medina, Fes, Marocco) mostra bipersonale promossa dal C.I.D.I. Fés e curata dalla dott.ssa Marcella Magaletti.

PIETRALARTE via di Pietralata (Roma, Italia) Festival di performance e Art-street ideato e curato da Gio Montez e promosso dall'Estate Romana di Assessorato alla Cultura di Roma Capitale. Azione nr. 13 “MERCIFICAZIONE atto#1”Galleria Mondrian Suite (Roma, Italia)

2018

“Azione nr. 16, ABITAZIONE” galleria ART VON FREI (Berlino, Germania) durational performance durata 168 ore durante le quali l'artista ha abitato lo spazio completamente vuoto della galleria berlinese, con la quarta parete di vetro che da su strada, sopravvivendo solo con l'ausilio di uno smartphone. “Il Corpo con le Ali – Da Edward Muybridge a Dirk Baumanns” galleria Futurism & Co. (Roma) A cura di Giancarlo Carpi Presentazione di una istallazione site specific realizzata con disegni, fotografie, antropometrie e una scultura readymade facenti parte della produzione “Black Priest”, 2017, realizzate da Gio Montez e da Dirk Baumanns; contestualmente, a confronto sulla parete opposta, sono esposte le opere dei futuristi italiani Balla, Depero, Dorazio e le fotografie di Muybridge e il precinema internazionale.

“LUMINALE 2018”Kunstverein Familie Montez (Frankfurt a.M.) Biennale der Lichtkultur Azione nr. 8 “Illuminazione” atto#2 di Gio Montez “From Dust Till Dust” galleria B#S Gallery (Treviso, Italia) Opere bidimensionali “Pareti Interne” di Gio Montez in mostra perla rassegna internazionale sul centenario della guerra mondiale organizzata da io Deposito. “Performance Day” Ost-stern (Frankfurt am Main, Germania) Azione nr. 17 di Gio Montez ”Rivoluzione” in occasione del Performance Day curato da Juan Xu, Franziska Eissner, DirkBaumanns. “V-KUNST_My new me” Fahrgasse (Frankfurt a.M.) Video-screening della Azione #16 ABITAZIONE di Gio Montez alla rassegna internazionale di video arte curata da Christoph von Löwe Andreas Greulich.

PIETRALARTE 2018 via di Pietralata (Roma, Italia) Seconda edizione del festival di performance e Art-street ideato e curato da Gio Montez. AZIONE 155. HERMANN NITSCHMAMUZ Museum (Mistelbach, Austria) Gio Montez è attore per l'azione sinfonica nr. 155 di Hermann Nitsch. PREMIO

CREATURE 2018 Goethe Institut (Roma, Italia) Gio Montez è insignito del premio di produzione per aver realizzato Atelier Montez, il miglior esperimento di arte urbanadi Roma per l’anno 2018.

Azione nr. 13, MERCIFICAZIONE atto#2 Salotto culturale dei Principi Moncada (Roma, Italia)

2019

7.4.19 MERCIFICAZIONE - Atto III SUPERMARKET ART FAIR (Stockholm, Sweden) Performance di Gio Montez alla fiera dell'arte indipendente di Stoccolma.

5.5.19 Otia a Soriano Palazzo Chigi-Albani (Soriano Nel Cimino, Italy) Performance collettiva diretta da Gio Montez presso la Fontana della Natura ubicata nel Palazzo Chigi-Albani di Soriano Nel Cimino.

13-30.06.19 PopCon Museo Civico Vittoria Colonna (Pescara, Italy) Partecipazione di Gio Montez alla mostra collettiva curata da Davide Cocozza con presentazione di tendenze pop-concettuale.

10.10.19 NITSCH e il suo Doppio Atelier Montez (Roma, Italia) Istallazione modulare anamorfica NONèTERNIT di Gio Montez, conformazione #1 “Altare d'organo” per un concerto d'organo in situazione di Hermann Nitsch.

11.11.19 BACCANALE Kunstverein Familie Montez e.V. (Frankfurt a.M., Germany) Istallazione modulare anamorfica NONèTERNIT di Gio Montez in mostra, conformazione #2 – “Testuggine Romana” assetto da processione per 16 attori.

11-18.11.19 DIE RÖMER KOMMEN Das Internationales Theater Frankfurt (Frankfurt a.M., Germany) Istallazione modulare anamorfica NONèTERNIT di Gio Montez in esposizione scenografica; forma#3 “Mura di cinta” e forma#4 “Porta del Sole” per il teatro d'azione diretto da Gio Montez.

2020

15/01/2020 - 15/02/2020 QUO VADIS Galerie A.A. Collections (Vienna, Austria) Istallazione modulare anamorfica NONèTERNIT di Gio Montez in esposizione, conformazione #5 “Labirinto”.

18/01/2020 - 16/02/2020 -Riscatti di Città Palazzo Merulana (Roma, Ita) Partecipazione di Gio Montez alla mostra collettiva inerente la rigenerazione urbana a Roma.

21/02/2020 – 14/03/2020 PROMETEOB#S Gallery (Treviso, Italia) Istallazione modulare anamorfica NONèTERNIT di Gio Montez in esposizione, conformazione #6 “Montagna”.

25/07/2020 - 15/09/2020 MARE NOSTRUM Museo Civico G. Perricone (Trapani) A cura di Michele Cossyro Istallazione modulare anamorfica NONèTERNIT di Gio Montez in esposizione, conformazione #7 “Nave”.

25/07/2020 ISOLAZIONE - atto II Museo Civico G. Perricone (Trapani) Performance collettiva diretta da Gio Montez presso il cortile del Palazzo della Vicaria di Trapani.

05/09/2020 “Insolito Fellini… Una donna sconosciuta” MUVIS (Castiglione in Teverina) Premier del docu-film “IN ESISTENTE” diretto da Gio Montez durante il performance festival “Pietralarte”.

15/09/2020AZIONE 158. HERMANN NITSCH Museo Nitsch (Napoli) Gio Montez è attore per l’azione nr. 158 di Hermann Nitsch promossa dalla Fondazione Morra presso il museo Hermann Nitsch di Napoli.

2021

01/01/2021 - 31/12/2021 Be**pART - the largest collective art show ever! Gio Montez cura la mostra collettiva d’arte più grande di sempre esponendo presso Atelier Montez di Roma 45.000 opere d’arte inedite prodotte da 1500 artisti da tutti i continenti durante il lockdown.

Abbiamo incontrato Gio' Montez alla conferenza stampa in cui ha annunciato l'apertura al pubblico della collettiva più grande di sempre Be**pArt, con 30mila opere inedite prodotte da 1000 artisti in smartworking durante la pandemia covid-19, e ha presentato nuovi progetti come ARTup srl, la startup innovativa fondata nel 2020 come possibile strategia di resilienza per il settore dell’arte contemporanea. ARTtup srl offre servizi digitali innovativi nel settore dell’arte contemporanea sviluppando un ecosistema di applicazioni web decentralizzate (dApp) interconnesse fra loro dalla blockchain. I dati generati dalle dApps vengono elaborati da una Intelligenza Artificiale di nome “BART”, il primo Digital Art Advisor al mondo per l’arte contemporanea. L’ecosistema “phygitale” creato da ARTup srl apporta quindi una rivoluzione radicale nei processi di fruizione dell’arte.

Gio' Montez ha risposto alle nostre tre domande e ci ha raccontato qualcosa di sé: “Faccio solo volontariato, ho 33 anni e da quando ne ho 19 lavoro in questo settore solo come volontario, ad esempio negli ultimi diciotto mesi ho allestito la mostra Be**pART montando trentamila chiodi con i miei amici volontari!”

SOLO TRE DOMANDE

  • Mi de­scri­vo con solo tre ag­get­ti­vi
    • Narcisista.
    • Testardo.
    • Capace.
      .
  • Il solo even­to che mi ha cam­bia­to la vita
    • Organizzare questa mostra, Be**pART - la collettiva più grande di sempre, che finalmente apre al pubblico e sono felice di annunciare che il lavoro svolto per tanto tempo è fruibile per tutti!
      .

SOLO QUALCHE IMMAGINE

2 recommended