Solo Eventi

"Il Campidoglio e le sue storie" di e con Stefano Massini il 26 giugno a Roma

• Bookmarks: 2

 

Save the date! Domenica 26 giugno 2022 alle ore 21 si svolgerà in piazza del Campidoglio l’evento inedito "Il Campidoglio e le sue storie", di e con Stefano Massini, recente vincitore come Best Play ai Tony Awards 2022, prodotto da Frame - Festival della Comunicazione con il coordinamento organizzativo di Zètema Progetto Cultura. L’iniziativa rientra nell’ambito programma di Estate Romana 2022 promosso da Roma Capitale in collaborazione con SIAE.

L’autore e narratore dal vivo, ideatore dell’evento insieme a Danco Singer, proporrà con il suo stile unico un insolito e originale “monologo-dialogico” capace di ammaliare il pubblico e di dar voce alla storica piazza romana: la “vecchia signora” - con le sue architetture e le sue sculture che si prestano non solo come perfette quinte teatrali, ma che diventano protagoniste e interlocutrici - si racconta, fiera di ricostruire fatti e misfatti di cui nei secoli è stata scenario. Si dipana così una matassa di aneddoti curiosi che coinvolgono gente comune e grandi personaggi, eventi epocali e quotidianità verace; un racconto animato dalla voce di Stefano Massini e accompagnato dalle note dell’arpa celtica di Stefano Corsi, in cui si intrecciano eventi storici noti e particolari sconosciuti, in un susseguirsi di suoni, colori e colpi di scena.

L’autore: Stefano Massini

È il primo autore italiano ad aver ricevuto il Tony Awards, l’Oscar del teatro americano, oltre ad aggiudicarsi sia il Drama League Award 2022 che l’Outer Critics Circle Award 2022.

Ha la sua cifra distintiva nel coniugare una spiccata vena letteraria ad un forte estro di narratore dal vivo. Con i suoi affreschi narrativi “tocca il cuore e la mente”, emoziona e fa riflettere, creando cortocircuiti con uno stile unico.

Il grande pubblico italiano lo ha scoperto con i suoi interventi raffinati e spiazzanti in televisione a Piazzapulita, e in altri programmi televisivi, come Ricomincio da Rai 3. Dal 2016 collabora con il quotidiano “La Repubblica” anche con il suo spazio settimanale “Manuale di Sopravvivenza” e con le rubriche giornaliere su repubblica.it  (Parole in corso e Ufficio racconti smarriti).

Divulgatore pop, graffiante, ironico, spiazzante, lontano dall'aurea dell'intellettuale autocelebrativo e elitario, è un compositore e "scompositore" di parole e di storie, indagatore delle storie quotidiane e degli stati d’animo.

Le sue speciali ‘lezioni’-racconti sui libri nel talent show Amici lo hanno fatto conoscere e apprezzare anche dal pubblico dei giovanissimi.

I suoi testi sono tradotti in 27 lingue e messi in scena da Broadway alla Comédie- Française, da registi come Luca Ronconi o il premio Oscar Sam Mendes.

Qualcosa sui Lehman (Mondadori 2016) è stato uno dei romanzi più acclamati degli ultimi anni (premio Selezione Campiello, premio SuperMondello, premio De Sica, Prix Médicis Essai, Prix Meilleur Livre Étranger). I suoi ultimi libri sono Dizionario inesistente (Mondadori 2018), Ladies Football Club (Mondadori 2019), Eichmann. Dove inizia la notte (Fandango 2020) e Manuale di sopravvivenzaMessaggi in bottiglia d’inizio millennio (Il Mulino 2021).

Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili

Per saperne di più

culture.roma.it

solo tre immagini

2 recommended