Solo Menti

Claudio Miani

• Bookmarks: 6

 

Da oltre 15 anni si occupa di organizzazione progettuale legata ad eventi di Cultura e Promozione Sociale. Attualmente Direttore del Women’s Art Independent Festival (giunto alla III Edizione) e dell’Asylum Fantastic Fest (giunto alla IV Edizione). Ideatore e co-curatore della Collana Editoriale Faces legata ai grandi volti dell’Arte e della Cultura Italiana ed Ideatore Progettuale de Le Radici del Gusto, Progetto di promozione turistica ed Enogastronomica. Ha curato gallerie d’Arte e realizzato eventi Teatrali in tutta Italia. Dal 2019 Presidente dell’Officina d’Arte OutOut.

Abbiamo incontrato Claudio Miani a Roma alla presentazione del Progetto Le Radici del Gusto – Arte ed enogastronomia del Lazio. Madrina della serata, è stata l’attrice e conduttrice Denny Mendez. Presenti anche alcuni volti dello spettacolo tra cui l’attrice Blu Yoshimi, l’attore Stefano Skalkotos e il musicista e compositore Matteo Buzzanca.

Ideato dall’Associazione culturale Officine d’Arte Out Out, da lui presieduta, e realizzato con il contributo di Regione Lazio e ARSIAL (Agenzia Regionale per lo sviluppo l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio), e con il Patrocinio e il contributo dei Comuni: Carpineto Romano, Castelnuovo di Porto, Castel San Pietro Romano, Cave, Formello, Genazzano, Olevano Romano, Palestrina, Segni, Valmontone, Le Radici del Gusto è un progetto culturale che mira a raccontare la tradizione della cultura enogastronomica e artistica del Lazio. Attraverso la pianificazione di un percorso pluriennale, che partirà da Roma per espandersi poi nelle altre province, il progetto presenterà la vita del territorio con un viaggio tra i suoi differenti sapori ed uno sguardo capillare al suo variegato panorama artistico, dalla pittura alla scultura, dall’architettura all’artigianato.

Le Radici del Gusto ha dunque l’obiettivo di ridisegnare il concetto di promozione turistica in quest’era post pandemica, sviluppando un concept nuovo, pienamente al passo con l’attuale evoluzione della comunicazione, ma finalizzato alla (ri)scoperta della memoria e delle tradizioni del Lazio. Con una serie di prodotti audiovisivi, fruibili su un canale multimediale dedicato e la realizzazione di un ricettario di pregio arricchito dalla tradizione artistica del territorio, il progetto intende offrire un percorso tra le varie sfumature culturali del territorio, trattando da una parte ricette storiche e secolari, spiegate e realizzate da famiglie locali, dall’altra attività artistiche e artigianali che hanno saputo distinguersi nel loro specifico settore. Una narrazione visiva delle eccellenze della Regione Lazio, quindi, presentata da una prospettiva insolita ed originale.

Claudio non solo ha risposto alle nostre tre domande ma ci ha raccontato che in gioventù ha fatto il servizio civile per la Caritas e insieme alle persone che ho incontrato lì abbiamo creato una società che si occupava di dare da mangiare ai senzatetto della stazione Tiburtina. Da questa esperienza sono nate amicizie e collaborazioni che durano tuttora.

SOLO TRE DOMANDE

  • Mi de­scri­vo con solo tre ag­get­ti­vi
    • Curioso.
    • Determinato.
    • Testardo.
  • Il solo even­to che mi ha cam­bia­to la vita
    • Due anni fa in pieno Covid ho realizzato il Women’s Art Indipendent Festival, il festival interamente dedicato ai diritti delle donne, erano circa 60 in streaming, sentir parlare queste persone e avere un confronto con loro non mi ha cambiato la vita in senso stretto ma mi ha insegnato a guardarla con occhi diversi.
  • Solo un link so­cial­men­te uti­le
    • Non c'è un link in particolare ma tutti quelli, anche di settori diversi, che aiutano le persone a credere in qualcosa stimolando la loro curiosità.

SOLO qualchE IMMAGINe

 

6 recommended