Solo Parole

LegenΔe di Piante, Nostra Protezione ed Equilibrio in Terra di Patrizia Boi e Lidia Costa

• Bookmarks: 5

 

LegenΔe di Piante, Nostra Protezione ed Equilibrio in Terra (https://www.bertonieditore.com/shop/it/libri/1034-legene-di-piante.html), è il nuovo libro di Patrizia Boi e Lidia Costa, appena pubblicato da Bertoni Editori.

L’opera nasce dal connubio di una scrittrice di Fiabe e di un’Erborista a dimostrazione del fatto che le Piante, come afferma Maria Pia Minotti, ideatrice del Festival Fiabando, siano legate alla vita, al Mito, alla Leggenda, alla Terapia e naturalmente alle Fiabe. Infatti “Tutte le fiabe narrano la storia del paradiso terrestre”: è la sorprendente rivelazione di Giuseppe Sermonti che intreccia il regno del "meraviglioso" con le vicende del mondo vegetale.

Lidia Costa tramanda le sue conoscenze sulle piante curative attraverso il racconto della pianta stessa, delle sue proprietà fitoterapiche, del valore simbolico, di leggende, usi magici, rimedi e ricette.

Patrizia Boi trasforma questo materiale riversando ogni conoscenza botanica nelle sue storie, in un mondo incantato situato tra la Fiaba, la Favola e la Leggenda, dove la Natura regna sovrana, gli Alberi sono abbarbicati alla Terra Madre con fermezza, la corteccia robusta per difendere il loro mondo interiore fatto di suoni e di bisbigli, di musica e note impercettibili.

Lucia Berrettari dipinge quadretti in chiave emozionale della Pianta presa in esame dalle autrici.

Sergio Pessolano presta le sue immagini fatte dello sguardo enigmatico dei Popoli e della loro antica Bellezza.

Ogni capitolo tratta una specifica specie curativa, dodici in tutto, come i mesi dell’anno: Abete, Acero, Betulla, Faggio, Sequoia, Tiglio, Fico, Quercia, Olivo, Noce, Castagno e Olmo.

Ma tutte le altre specie vegetali nascono da un Albero Cosmico, come l’Albero di Yggdrasill della mitologia norrena, Il Frassino del Tempo senza Tempo, mettono radici e tirano fuori germogli, con i loro talenti e i loro caratteri, vivi, saggi, collaborativi, capaci di stringere relazioni sotterranee e profonde, di allearsi per resistere alle intemperie e alle azioni degli altri esseri della Foresta, di guarire uomini e animali.

Il titolo del libro assume un differente significato a seconda che a parlare sia Patrizia che delle Piante racconta le Storie (Leggende), oppure Lidia e Lucia la cui narrazione costituisce piuttosto Abachi di Piante (Legende), con una trasformazione determinata dalla lettera maiuscola dell’alfabeto greco, ‘Δ’, che possiede il Potere alchemico di questa trasmutazione.

Patrizia Boi

La Cantastorie: specializzata nei Viaggi dell’Eroe, nella Simbologia delle Piante e nella conoscenza degli Esseri Elementali.

Ha pubblicato Romanzi, Racconti, Fiabe, Saggi e Biografie e collabora anche con varie riviste, per le quali scrive articoli, recensioni e interviste.

Nel luglio 2019, ha pubblicato il Romanzo-Fiaba Mammoy – di Catorchio, Cletus e altre avventure con la Casa Editrice “dei Merangoli”, illustrato dal genovese Niccolò Pizzorno, un viaggio dell’eroe guidato dalla magia dei “Semplici”, le Erbe Aromatiche magiche che crescono nel contesto di una Sardegna arcaica.

Autrice del romanzo Donne allo specchio pubblicato nel 2006 da L'Autore Libri Firenze e della raccolta di fiabe Storie di Magia illustrato da Maria Cristina Lo Cascio e pubblicato nel 2011 dalla Happy Art Edizioni di Milano.

Dal 2012 in poi con Contemporary Literary Horizon di Daniel Drogomirescu, ha pubblicato, in italiano con traduzione rumena a fronte, le fiabe Il Mascheraio MagicoIl Mago Palandrana e la vecchia ZairaLa Chiavetta MagicaIl Principe Amos e la Ballerina dal cuore d’oroIl Pinguino Imperatore.

Dal 2013 in poi per la rivista online Wall Street International Magazine ha pubblicato le fiabe: Il Castello dell’amore Puro; La Regina di Pietra e il Ragazzo di Legno;  Amos e la ballerina dal cuore d’oro; Lug e suo figlio Catorchio; Perla, la donna scheletro; Il Saggio, lo Scemo e la Cagnetta; La Magnolia dai fiori di porpora; La donna delle ossa; Luchino e la ranocchia; L'Albero Andronico; Erlak, la Donna Foca; La Fata Alba Spina; Il Ginepro e la Gineprina; Il Larice innamorato.

Nel giugno 2017 ha pubblicato per la collana I Cortili della Casa Editrice dei Merangoli, il Saggio Ingegneria Elevato n - Ingegneria del Futuro o Futuro dell’Ingegneria?, scritto a quattro mani con suo fratello Maurizio Boi, un volume di 592 pagine, con 150 Immagini Colore/BN del fotografo Sergio Pessolano.

https://www.meer.com/it/authors/59-patrizia-boi

Lidia Costa

L’Erborista: nata e vissuta a Firenze, specializzata all’Università di Urbino, ha gestito varie Erboristerie a Firenze, come Naturalmente Verde, Il decotto, Il principio attivo, Un sacco di riso, Cibaria.

Ha svolto attività di consulenza nel campo della naturopatia, floriterapia e delle frequenze quantiche.

Operatrice Bates, il metodo che si propone di recuperare il corretto utilizzo della vista, ha praticato e insegnato il rilassamento dei muscoli oculari tramite degli esercizi quotidiani.

Ha tenuto incontri e seminari occupandosi di piante, alimentazione macrobiotica, dell’importanza dell’acqua nel nostro organismo, della necessità continua di depurarsi e purificarsi in senso fisico ed energetico.

Come un’antica guaritrice, maga delle erbe, ha composto tisane, macerati glicerici e intrugli vari, dispensando consigli, ricette e simpatia.

Ha creato una linea di olii curativi per massaggio in collaborazione con Bruno Castiglione, fondatore dell’Associazione di promozione sociale Il Quarzo Rosa, per la quale Lidia ha svolto numerose attività.

È stata coach insieme a Norma Van Oosten per la purificazione del corpo sia dell'energia negativa, stress e emozioni che delle tossine e drenaggio dell'organismo con il trattamento ionico Lotus-xe.

Ha partecipato a molti eventi de Il giardino del tempo, un nuovo spazio di Firenze concepito per ritrovare il tempo per sé stessi, dove ha tenuto diversi open day della serie “Erboristeria e dintorni”.

Dopo una vita trascorsa aiutando la gente con quel suo modo tutto toscano di fare una battuta dopo l’altra, ha lasciato serenamente il proprio corpo a luglio del 2022.

Lucia Berrettari

La Costellatrice: da 20 anni si occupa di Costellazioni familiari, certificandosi attraverso il centro studi “Hellinger”.

Operatrice olistica certificata SIAF livello trainer n° TO1249-OP disciplinato ai sensi della legge 4/2013. Ha aiutato più di 2534 persone in oltre 1134 Costellazioni sia di gruppo che individuali.

Convinta che il cambiamento passi dalla volontà di essere felici, ha creato Le CostellAzioni del BenEssere, un nuovo metodo per guidare l’individuo a riattivare il proprio potenziale.

In collaborazione con la dottoressa Catia Vuono, ha scritto il libro Costellazioni familiari e medicina cinese, pubblicato nel 2022 con Europa Edizioni, ideando un percorso capace di integrare le costellazioni familiari e la medicina cinese.

https://www.costellazionidelbenessere.it/

Sergio Pessolano

Il Fotografo: «Credo che l’unica ricchezza dell’uomo sia l’uomo stesso. Io cerco di preservare soltanto una piccola parte di questo immenso patrimonio fatto di gesti, sguardi, attimi. Voglio che le mie fotografie si comportino così, la priorità va all’emozione; poi subito dopo viene il contenuto…», scrive Sergio Pessolano, fotografo romano, classe 1956.

Fin dagli anni ‘70, ancora giovane studente di medicina, ha documentato le manifestazioni di protesta di quegli “anni di piombo” con i suoi appassionati reportage, per giungere nella sua maturità a dedicarsi esclusivamente al reportage etnico e geografico come sottolinea il suo ultimo libro Frammenti di un mondo – Edizioni La camera Verde.

Ha viaggiato per più di trenta paesi il nostro fotografo per effettuare i suoi scatti: le sue immagini ritraggono soprattutto facce, occhi, sguardi, volti rugosi, visi luminosi, qualche volta scoprendo il colore, qualche altra dipingendo la bellezza delle culture più variopinte del mondo.

Senza dubbio il viaggio contraddistingue la sua opera e di certo appartiene alla sua intrinseca natura.

http://www.sergiopessolano.it/-

Roberto Luciani

L’Accademico: Roberto Luciani è Direttore dell’Istituto Universitario “Restauro Roma” e docente all’Università e-Campus, dopo aver insegnato all’Università di Ravenna e alla Pontificia Università Lateranense dove è stato anche Direttore di Master. È autore di oltre 80 monografie pubblicate da istituzioni pubbliche e importanti case editrici, tradotte in varie lingue e distribuite anche all’estero.

https://www.meer.com/it/authors/614-roberto-luciani

solo tante immagini di Sergio Pessolano

 

5 recommended