Solo Menti

Anna D’Auria

• Bookmarks: 4


 

La vicenda si dipana da uno scenario naturale suggestivo, la baia di Trentova ad Agropoli, per concludersi nel cuore dell’Anatolia, in una terra dove le donne sono "bambole di carta" che possono essere strappate in mille pezzi dalla mano dei miliziani, ma proprio per la loro tenacia possono diventare "Tulipani nel cemento", capaci di resistere alla violenza, quale simbolo di abnegazione e di dignità per le nuove generazioni. Mala Jin narra il dramma quotidiano delle donne curde, bambine cresciute troppo in fretta, giovani guerrigliere pronte a imbracciare il Kalashnikov per difendere il proprio diritto alla vita, anche a costo di sopprimere per sempre ogni naturale istinto femminile.

Docente di latino e greco, Anna D’Auria si distingue per una narrativa di impegno sociale, volta alla rivendicazione dei diritti negati alle donne e ai bambini, vittime di un mercimonio che umilia la loro dignità. Le opere più recenti che hanno avuto diversi riconoscimenti e premi sono "Mala Jin. Tulipani nel cemento" e "La rosa bianca di Izmir".

SOLO TRE DOMANDE

  • Mi de­scri­vo con solo tre ag­get­ti­vi
    • Determinata.
    • Istintiva.
    • Generosa.
  • Il solo even­to che mi ha cam­bia­to la vita
    • La morte di mio padre, durante la prima ondata pandemica, ha segnato uno spartiacque nella mia vita: è l’evento che mi ha spronato a mettere su carta i miei pensieri, le emozioni più recondite.

SOLO duE IMMAGINi

4 recommended
19 views
bookmark icon