Roberta Paola Fornari

 -  -  9

Roberta Paola Fornari è nata a Milano e ha conseguito due lauree brevi in Marketing-Comunicazione e in Lingue Orientali. Attualmente vive a Roma con il marito e un Terranova di nome Michael. Fil rouge della sua vita lavorativa è sempre stata la comunicazione nelle sue varie sfaccettature. Insegnante, interprete per il Medio Oriente nella moda, account executive e copywriter prima di iniziare a lavorare per le produzioni televisive e nella Direzione Risorse Artistiche del gruppo Mediaset. Forza di volontà e determinazione l’hanno aiutata a concludere la stesura di un romanzo iniziato anni fa. ‘Lo sappiamo bene che l’assassino non è tra di noi’ è la sua opera prima e l’abbiamo incontrata alla presentazione del libro nella libreria fioreria ‘Con una Rosa’ di Roma. Roberta spiega così la scelta: “questa libreria si chiama ‘Con una Rosa’ che è una frase estrapolata dalla canzone di Vinicio Capossela, Vinicio Capossela rappresenta la musica, l’arte, e la musica è bellezza. La musica mi ha accompagnata nella stesura di questo romanzo, che è durata più di due anni, ed è stata una compagna meravigliosa. Abbiamo aperto questa presentazione con la musica”. Un’apertura affidata a Manuel Aspidi che ha eseguito, accompagnato da Federico Tabak alla chitarra, un pezzo inedito sulla lettura composto da Walter Garibaldi. Le letture dei brani tratti dal libro, compresa una lettera d’amore che ha commosso tutti, sono state eseguite da una bravissima Laura Lattuada. L’autrice è stata intervistata dal giornalista e autore Fabrizio Silvestri e parlando del romanzo, Roberta ne racconta la malinconia, perchè la malinconia, a differenza di tristezza e felicità che sono condizioni temporanee, è uno stato d’animo duraturo. ‘Lo sappiamo bene che l’assassino non è tra di noi’ è un thriller psicologico, che coinvolge tutti i cinque sensi, leggendolo si ha l’impressione di vivere, respirare, sentire gli odori e i sapori descritti dall’autrice. E soprattutto si ha l’impressione di provare i sentimenti e le sensazioni della protagonista Viola, a questo proposito Roberta dice: “quando si scrive c’è sempre qualcosa di autobiografico: Viola sono io, siete voi, siamo tutti, la protagonista prova stati d’animo in cui tutti si possono riconoscere” e ancora: “leggere è viaggiare con la mente”. La determinazione di Roberta, che è riuscita a scrivere un romanzo molto coinvolgente, si può riassumere nella citazione di Vittorio Alfieri da lei scelta all’inizio del libro: “Volli, e volli sempre, e fortissimamente volli”.

Ecco le risposte di Roberta Paola Fornari alle nostre tre domande:

  • Come ti descriveresti utilizzando solo qualche aggettivo?
    • Timida, volitiva, creativa.
  • Qual è l’evento che ti ha cambiato la vita?
    • Il matrimonio.
  • Puoi segnalarci uno o più link socialmente utili?

PER SAPERNE DI PIÙ SU roberta paola fornari

https://www.facebook.com/roberta.p.fornari.5

SOLO QUALCHE IMMAGINE

 

9 recommended