La bellezza della tua semplicità di Elisabetta Galli (alias Elisa Stella)

 -  -  1

In piedi sulla terrazza del cielo
ammiro la bellezza della tua semplicità.
Piccola realtà al centro del tuo mondo,
dove gravitano un’infinità di altri pianeti,
affronti il mare con la stessa forza di un uragano.
La tua luce fa invidia ad una stella,
che per vendicarsi ha confuso il tuo cuore.
È per questo che mi feristi mortalmente,
gridando alla luna le mie colpe incoffessate.
Una Fontana Parlante
della Roma sparita mi ha detto: “lascia che l’acqua scorra sotto alla fonte,
per lavare via tutte le onte.
Solo il tempo disperderà il dolore portandoti oltre
lo spazio infinito della coltre”.
Da quassù ti vedo passare e
prodigandomi nella tua direzione
ti lancio un bacio
sapendo che ti volterai per riceverlo,
mostrandomi ancora una volta
l’infinita bellezza della tua semplicità.

Solo una immagine