Fabio Bernardini

 -  - 

Fabio Bernardini è laureato in Scienze politiche. Ha lavorato per circa due anni presso la Polizia Penitenziaria e successivamente ha approfondito gli studi anche nel campo criminologico, che infatti hanno ispirato i primi saggi dove scrive di antropofagia “Una società di Cannibali, la storia i miti, i terribili crimini del nostro tempo” e di computer crime come “Killer in rete” dove già nel 2004 cominciava a raccogliere i primi elementi che avrebbero poi caratterizzato il cyberspazio. Oltre ai due libri già citati è coautore per “Stalking: il lato oscuro delle relazioni interpersonali”, IV° capitolo, “Casi di cronaca”, Ediservice, 2003; coautore per il “Manuale di criminologia clinica”, XIX° capitolo, “Alcune forme estreme di omicidio”, edizioni SEE-Firenze, 2003; La Piazza, “T-shirt in libertà vigilata”, Le nuove tendenze di vestire dei giovani, 28-11-2004, p.13; La Piazza, “La casa nasconde, non ruba”, (Oggetti smarriti e stress), 26-04-2006, p.30.; “Io, adolescente difficile”, a cura di Alfieri M., Esposito A., “Cyber-bulliyng”, Iris 4 edizioni, 2009; “Subbuglio in metropoli”, Iris 4 edizioni, 2010. Cinque racconti noir ambientati a Roma. settembre / ottobre 2010; “Brucker e l’astrolabio di Abelardo”, Albatros, 2011. Lo abbiamo incontrato alla presentazione del libro: “Il segreto delle sette dame” (La Ragnatela Editore) presso la Sala Lettura della Biblioteca Nazionale Storica dell'Agricoltura a Roma il 6 dicembre 2018. Questa la trama del romanzo: Padre Ignazio, il priore dell’abbazia di Saint Denis, convoca il suo amico professore di storia medievale, Giacomo Brucker, a Parigi per scoprire se ci fu un incontro tra un cavaliere e il primo maestro dei templari in un monastero vicino Roma. In realtà l’incarico nasconde altri due obiettivi più difficili: il primo è quello di recuperare un documento antico nel quale potrebbe essere indicato il segreto del potere dei templari, l’altro obiettivo è quello di rintracciare la sua ex fidanzata, Alessia, nipote di padre Ignazio, del cui rapimento Brucker non sa nulla e ne viene a conoscenza solo quando giunge a Roma. Attualmente Fabio Bernardini si sta dedicando alla scrittura di un romanzo noir e quindi tornerà a raccontare storie misteriose.

Ecco le risposte di Fabio Bernardini alle nostre tre domande:

  • Come descriveresti te stesso utilizzando solo qualche aggettivo?
    • Preferisco che mi descrivano gli altri.

  • Qual è l’evento che ti ha cambiato la vita?
    • I 18 mesi di lavoro alla Polizia Penitenziaria.

  • Puoi segnalarci uno o più link socialmente utili?
    • Tutti i siti culturali.

SOLO QUALCHE IMMAGINE