La poesia della domenica 37 di Claudio Monachesi

 -  -  5

Il Parco delle Energie è un piccola oasi di verde al Prenestino Labicano dove c'è un'alta densità abitativa. E' una preziosa area verde,  in passato nelle mire dei costruttori, ma ora in gestione come Parco dal Comune di Roma. Qui svettano come giganti “i pini di Roma”, i cipressi, e tanti altri rappresentanti del mondo vegetale; rari uccelli si servono di quelle chiome per nidificare, i cardellini, i verdoni, i verzellini... (Volatili assai schivi dei centri abitati). Quest'oasi spesso è visitata dal poeta autore di queste poesie: andateci, potreste incontrarlo....

PARCO DELLE ENERGIE
(poesie)

Pinus Halepensis

Tenera è la chioma
che volge al cielo
il tuo mediterraneo fruscìo:
moduli gli aghi come miriadi
di dita che digitano
il codice della luce.

Viridis

Estasi del verde
che celere inebria
il mio vedere assorto.
Tutto tu ora ti apri nell’accecante
totale vivido verdeggiare.

Cupressus Sempervirens

Ti scagli aguzzo
in un su sempre più su,
compatto e pregiato
snello e aereo t’infiggi nel suolo.
Somigli alla fiamma
che verde arde
e di sé assale il cielo.

Composizioni originali
di Claudio Monachesi
Parco delle Energie,
via Prenestina, via E.Gattamelata.
Roma 18.11.2016

5 recommended