Solo Insieme

Modus presenta Parcoscenico a Verona - maggio 2023

• Bookmarks: 6

 

Prende il via un nuovo ciclo di appuntamenti culturali nei quartieri, con “Parcoscenico” una manifestazione che porta il teatro in mezzo alla gente e ai palazzi dei quartieri, periferie e frazioni della città, ma questa volta non nei teatri bensì tra il verde dei parchi pubblici. La rassegna è organizzata da Modus per la direzione artistica di Andrea Castelletti in collaborazione con l’Assessorato al Decentramento del Comune di Verona con il diretto coinvolgimento delle Circoscrizioni. Saranno infatti otto gli appuntamenti, uno per Circoscrizione, nel corso di tutto il mese di maggio, nei pomeriggi dei sabati e domeniche con inizio alle ore 18, per godere gli spettacoli alla luce del sole, come riporta il sottotitolo stesso del cartellone.

"Crediamo che – afferma Castelletti – sia necessario ed opportuno sempre più che in passato offrire alla cittadinanza occasioni di incontro, divertimento e accrescimento, uscendo di casa per cogliere appuntamenti teatrali di cui nutrirsi come ad una fonte vitale per la nostra umanità, simboleggiata dal sole e dalla natura dei nostri parchi, proprio nel periodo di rigenerazione primaverile che abbiamo scelto per la rassegna. I parchi, i giardini, i parcogiochi pubblici saranno infatti la scenografia naturale che ad ogni appuntamento circonderà attori e pubblico, nel segno della condivisione degli spazi comuni. Il pubblico infatti è invitato a portarsi da casa sedie e plaid per sedersi, per riscoprire la gioia di gesti semplici tra vicini di casa e lasciarsi andare alle storie narrate dagli attori, per trascorrere piacevoli momenti nel segno della cultura e dello stare insieme".

L’iniziativa ha l’obiettivo anche di offrire alla cittadinanza un’occasione per scoprire o riscoprire le diverse aree verdi, piccole e grandi, che il territorio comunale offre. Con questa prima edizione ci si propone di dare avvio ad una manifestazione che con gli anni vorrà radicarsi e crescere nel panorama del territorio quale appuntamento primaverile con il teatro all’aperto, magari variando parchi e giardini coinvolti di anno in anno.

La programmazione artistica propone quattro titoli, ciascuno dei quali replica due volte, in zone opposte, per offrire agli spettatori la possibilità di cogliere un titolo di interesse in prossimità alla propria zona di abitazione ed in giorni alternativi. Tutti gli spettacoli sono ad ingresso gratuito.

Si comincia con “Messaggi d’amore”, una brillante commedia di Massimo Meneghini portata in scena da anni con successo dalla coppia Michele Vigilante e Patrizia Rossari, per la regia di Andrea Castelletti, che replicherà sabato 5 al Bastione delle Maddalene di Vicolo Madonnina (Porta Vescovo) e domenica 6 nell’Area Verde San Martinodi Via Villa (Ponte Crencano).  Lettere, cartoline, sms, email - tenere, ridicole, commoventi, ironiche, graffianti - per raccontare un amore incompiuto, due destini che hanno attraversato i decenni della Storia: la nostra. Uno spettacolo che ci racconta una storia, quella di tutti noi.

Secondo appuntamento con il gustosissimo racconto “Marcovaldo” di Italo Calvino, interpretato da Verdiana Battaglia con l’accompagnamento musicale di Claudio Moro per l’ideazione di Manuela Pollicino , sabato 13 al Parco giochi di via Murari Bra (Golosine)  e domenica 14 al Parco di Poiano. Tra fiaba e ironia si affrontano temi e problematiche attuali, quali la vita caotica in città, l'urbanizzazione, la povertà delle fasce più deboli, la difficoltà dei rapporti umani ed interpersonali.

Il finesettimana successivo è la volta di “Rivalsalieri”, lo spettacolo di e con Andrea Castelletti che sarà sabato 20 al Parco S.Giacomo (Borgo Roma) e domenica 21 al Lazzaretto (Pestrino), unico spettacolo per cui è chiesta la prenotazione utilizzando il sistema sul sito modusverona.it. Un monologo forte di parole e di musiche per riscoprire la verità su Salieri, un uomo che ha dato molto alla musica e dotato di grande umanità.

Chiude la rassegna Paolo Rozzi, accompagnato dalle chitarre di Riccardo Pinato, con il suo spettacolo “Lo sboom”, sabato 27 press l’area verde di fronte alle scuole Dall'Oca di Via Selinunte (B.go Nuovo) e domenica 28 al Parco Cantori Veronesi in Via Verdi (Santa Croce). Un monologo divertente e amaro sul boom economico degli anni Sessanta.

per saperne di più

https://modusverona.it/percorso/parcoscenico/

solo due immagini

6 recommended