Solo Eventi

finissage della mostra "Riflessi sull’acqua-Alfredo Catarsini a Lodi" il 25 gennaio

• Bookmarks: 14

 

Inauguratasi lo scorso 22 novembre, la mostra Riflessi sull’acqua. Alfredo Catarsini a Lodi sta per giungere all’epilogo. Curata da Rodolfo Bona e Mario Quadraroli, e organizzata dalla Fondazione Alfredo Catarsini 1899 in collaborazione con la Fondazione Banca Popolare di Lodi, l’esposizione prosegue fino al 25 gennaio nello spazio Arte in Atrio di quest’ultima, in via Polenghi Lombardo - Spazio Tiziano Zalli, a Lodi.

Sempre giovedì 25 gennaio è in programma il finissage della mostra con il seguente programma: dalle ore 15,30 nello spazio “Arte in Atrio”, via Polenghi Lombardo - Spazio Tiziano Zalli (lato via San Bassiano) è prevista la visita guidata alla mostra con i curatori Rodolfo Bona e Mario Quadraroli; quindi alle ore 17, nello spazio conferenze della sala Bipielle Arte, via Polenghi Lombardo - Spazio Tiziano Zalli (lato stazione ferroviaria), con ingresso libero, si terrà la conferenza dello storico dell’arte Rodolfo Bona dal titolo: “Il Novecento di Catarsini. Dalla Versilia a Lodi”.

Aperta dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 16.30 (chiusa sabato, domenica e festivi), la mostra propone in tutto 23 opere di Alfredo Catarsini - che tra la metà degli anni Ottanta e gli inizi degli anni Novanta del Novecento soggiornò spesso a Lodi - ovvero otto dipinti, 13 opere grafiche e due scritti, più della metà dei quali risultano inediti, poiché mai esposti prima, in quanto appartenenti a collezioni private.

Catarsini e Lodi

Alfredo Catarsini è sempre stato molto legato a Lodi, città nella quale ha soggiornato per lunghi periodi, tra gli inizi degli anni Ottanta e i primi Novanta.

Nell’ottobre del 1989, come riconoscimento di una vita trascorsa per l’arte, la città gli assegnò la medaglia d’oro del VIII Premio Arvini, nell’ambito della rassegna di pittura Oldrado Da Ponte.

Dopo la mostra per il centenario della nascita, svolta nell’estate del 1999 alla chiesa dell'Angelo e curata da Mario Quadraroli, Alfredo Catarsini è tornato dunque a Lodi, a 30 anni dalla sua scomparsa, con un’altra esposizione che ha inteso rinnovare il rapporto speciale che egli ebbe con la città e con l’Adda, che fu tra le sue fonti d’ispirazione pittorica e poetica.

La mostra è dedicata al tema dell’acqua, molto caro all’artista, che durante tutta la sua vita ne studiò i riflessi attraverso il colore. I lavori del periodo lodigiano, infatti, sono affiancati da una selezione di opere grafiche e pittoriche realizzate a Viareggio tra il 1939 e il 1990, così da evidenziare come, durante le sue passeggiate in bicicletta a Lodi e lungo l’Adda, Catarsini ritrovasse, in forme nuove, le emozioni che aveva provato fin da giovane nelle darsene e lungo i canali tra Viareggio e il Lago di Massaciuccoli.

Alcune delle opere sono esposte per la prima volta e alcuni scritti lodigiani, uno in prosa e due poesie, sono anch'essi inediti ed evidenziano come Catarsini, durante la sua lunga vita, abbia saputo affiancare all’intensa produzione artistica, una significativa attività letteraria mirata a penetrare la superficie della realtà e a cercare risposte nella profondità del proprio animo.

INFO MOSTRA

Riflessi sull’acqua. Alfredo Catarsini a Lodi
A cura di Rodolfo Bona e Mario Quadraroli
Fino al 25.01.2024
Arte in Atrio, Fondazione Banca Popolare di Lodi
via Polenghi Lombardo-Spazio Tiziano Zalli, Lodi
Orari: LU-VE h 9,30-12,30 e h 15-16,30; SA, DO e festivi chiuso
Ingresso libero

14 recommended